Home » Elettrosega a batteria

Elettrosega a batteria

Potremmo aver iniziato questa pagina con una bella lista di elettroseghe a batteria ma prima di tutto mi piacerebbe parlarti di cosa dover tenere sott’ occhio prima di comprare una elettrosega a batteria.

elettrosega a batteria

Cosa deve avere una motosega a batteria per essere un buon elettroutensile

La prima cosa da dover analizzare é la potenza del motore e in maniera direttamente proporzionale bisogna controllare la capienza della batteria.

In questo caso per controllare la potena del motore dobbiamo vedere a quanti volts funziona il motore.

Le batterie delle elettroseghe a batteria

I migliori modelli in mercato hanno un voltaggio che varia da 18 a 72 volts circa.

Le elettroseghe di un certo calibro sicuramente le troverai allestite con batteria di 40 volts minimo, quindi occhio alle batterie.

Mentre per quanto riguarda la durabilitá, questo dipende dagli ampere come giá detto varie volte in questo sito web, le batterie variano da un minimo di 2 ampere ad un massimo di 5 o 6 ampere.

Secondo l’ utilizzo che dovrai fare con il prodotto scegli la batteria piú adeguata, la mia opinione é che con una batteria da 4 ampere é perfetta e la puoi utilizzare per qualsiasi cosa.

La velocitá della catena

Per sapere se la motosega a batteria che abbiamo comprato soddisferá le nostre esigenze dobbiamo conoscere la velocitá di rotazione della catena, che normalmente si esprime in metri al secondo.

Un modello economico che non supera i 4 metri al secondo sicuramente non avrá mai delle prestazioni eccellenti, quindi attenzione all uso che ne dovrete fare.

Un elettroutensile che ha una caratteristica di 10 metri al secondo sicuramente é un prodotto di alta gamma e le sue prestazioni potrebbero stupirvi!

Ci sono in mercato modelli che hanno un numero di giri della catena che supera i 12 metri al secondo ed hanno dei risultati nel taglio di qualsiasi albero veramente ottimi!

Serbatoio del lubrificante

Un altro fattore da tenere in considerazione é proprio il serbatoio che lubrifica la catena mentre tagliamo.

In alcuni modelli questo serbatoio é piccolo e dovremo stare sempre a controllare quando dobbiamo rabboccarlo.

Quindi un altro consiglio che mi sento di darti é proprio di cercare una elettrosega che abbia un serbatoio piú grande o per lo meno di 250 ml.

Quale elettrosega a batteria comprare ?

Su questo punto la risposta non puó essere unica, dipende molto da quello che dovrai fare.

Se devi tagliare un bosco di 10 ettari ti raccomando di comprare un utensile professionale (parlo di spendere piú di 1000 euro).

Se devi solamente tagliare qualche albero che hai nel tuo giardino, o potare qualche ramo di pino allora non ti consiglio di spendere una fortuna per una motosega.

Attenzione questo non vuol dire che se devi usarla poco allora puoi comprare un elettroutensile da 50 euro!! no ! non lo fare!

In mercato ci sono dei modelli molto validi intorno ai 200 euro che vanno benissimo per un uso del fai da te ma anche per lavori un po piú sostenuti.

A volte meglio spendere qualche euro in piú ed avere un attrezzo che potrai utilizzare un domani per altri lavori, quindi attenzione e buona scelta!!

La sicurezza della motosega a batteria

Ed in ultimo, ma non per importanza, anche se oggi quasi tutti i prodotti hanno le dovute accortezze alla sicurezza, é sempre bene controllare che l’ elettrosega abbia per esempio un sistema antivibrazione, un fermacatena in caso di emergenza ed un copricatena per far si che le chegge di legno non vadano negli occhi.

Tutti questi accorgimenti sono importanti nel caso in cui bisogna bloccare l’utensile (in questo caso la catena) in caso di trasporto evitando che si azioni senza volerlo.