Home » Tagliaerba a batteria

Tagliaerba a batteria

Vuoi che il tuo giardino sia sempre in perfetto ordine? Allora l’attrezzo di cui proprio non puoi fare a meno è il tagliaerba che sia a batteria o con cavo, che, come dice il nome stesso, ti permette di tagliare l’erba del giardino a una altezza che più ti aggrada. Il lavoro di rasatura dell’erba, con i giusti attrezzi, è facilmente attuabile senza aver bisogno di chiamare un professionista.

Questo articolo non vuole essere una recensione di prodotti specifici, ma un aiuto per individuare quali sono le caratteristiche principali di un tagliaerba per facilitarti nella scelta di un eventuale acquisto.

Prima di tutto va detto che esistono diverse tipologie di tagliaerba: a batteria, a corrente o con motore a scoppio. Qui vengono considerate principalmente le caratteristiche del tagliaerba a batteria poiché rappresenta l’attrezzo più utilizzato in ambito non professionale; per completezza di informazione sarà effettuato anche un breve confronto con le altre due tipologie di attrezzo.

tagliaerba a batteria

Caratteristiche principali del tagliaerba a batteria

La scelta di un tagliaerba a batteria dipende ovviamente dalle tue esigenze di utilizzo, ma quali sono le caratteristiche principali da tenere in considerazione?

Dimensioni del tagliaerba

sono una discriminante essenziale sulla base di quello che vogliamo da un tagliaerba a batteria. Quelli di più grandi dimensioni sono vere e proprie macchinette che necessitano di essere spinte sul prato e che permettono un taglio largo anche 45 cm.

Sicuramente di minori dimensioni e di minor potenza sono i tagliaerba manuali: maneggevoli, leggeri e poco ingombranti, comodi per giardini decisamente di piccole dimensioni. Tra questi, forbici tosaerba o sfoltirami, indicati per i piccoli lavori di finitura, possono essere utilizzati anche con una sola mano per la loro dimensione e leggerezza.

Tagliare il prato, soprattutto in estate, è un grande impegno, ma negli ultimi anni, la tecnologia legata al mantenimento e alla cura del giardino è venuta in nostro aiuto producendo i robot, dalla forma e dimensione ancora differente.

Solitamente i robot hanno forma a disco e sono in grado di taglia l’erba del giardino in completa autonomia.

Alcuni di essi sono anche smart, cioè programmabili e gestibili con un semplice click dello smartphone: massima resa con minima fatica!

Leggerezza qualità di taglio e resistenza

il tosaerba a batteria, anche quello di maggiori dimensioni, deve essere il più leggero possibile per garantire una manovrabilità senza grossi sforzi.

il tagliaerba deve offrire un’eccellente qualità del taglio dell’erba per ottenere un prato tagliato uniformemente ed evitare di passare e ripassare sulla stessa area più volte.

Questo utensile a batteria deve essere resistente in tutte le sue componenti (lama, maniglia, ruote, corpo macchina e batteria). Un malfunzionamento o una fragilità di una parte di esso può inficiarne completamente l’utilizzo. Diversi consumatori sottolineano che alcuni modelli hanno ruote decisamente deboli, tanto da staccarsi e questo può rappresentare un grosso problema nell’utilizzo del tagliaerba.

I tagliaerba permettono di tagliare l’erba del giardino ad altezze diverse, dai 2 ai 10 cm a seconda del modello.

Questa caratteristica è molto importante per avere un giardino curato e in salute in tutte le stagioni: in primavera, passato il rischio di gelate, il prato va tagliato, ma non troppo (3-4 cm) per non incappare in danni al manto erboso.

In estate un prato non deve essere tagliato troppo corto altrimenti potrebbe incorrere nel rischio di bruciare o seccare a causa delle più alte temperature: è quindi consigliato un taglio regolare, ma più alto (circa 5 cm) così da mantenere durante il giorno, l’umidità della notte. In autunno, solitamente nel mese di ottobre, bisogna prevedere l’ultimo taglio prima del riposo invernale, che deve essere abbastanza incisivo (2 cm).

Destinazione dell’erba tagliata

Sulla base delle tue esigenze, devi sapere che l’erba, dopo essere stata tagliata, può essere raccolta grazie al contenitore collegato allo stesso tagliaerba (circa da 30 a 50 litri in base al modello) e smaltita oppure i suoi residui possono essere lasciati sul terreno in una sorta di pacciamatura praticando un taglio detto “mulching”.

Se sei interessato a questo tipo di taglio hai bisogno di tagliaerba con lame speciali e camere di taglio, che mantengono l’erba tagliata per il tempo necessario alla sua triturazione.

L’erba tagliata viene poi distribuita sul manto erboso dove si decompone rapidamente senza creare ammassi sulla superficie del prato.

Pro e contro del taglio mulching: si risparmia il tempo di raccolta e smaltimento dei residui erbosi, ma per effettuarlo l’erba deve essere asciutta per evitare ristagni e marciumi e non deve essere troppo lunga quindi necessita di essere tagliata con maggiore frequenza.

Potenza del tosaerba a batteria

Dipende principalmente dalle batterie del tagliaerba. Sono solitamente batterie a ioni di litio da 18 (solitamente 2), 36 V oppure fino a 80 V e permettono di tagliare l’erba di un giardino di dimensioni fino a 600 – 800 metri quadrati.

Il tagliaerba a batteria è quindi l’attrezzo ideale per giardini di dimensioni abbastanza contenute.

Le batterie al litio, rispetto alle altre, sono leggere, compatte e si ricaricano rapidamente.

Alcuni modelli di tagliaerba sono muniti di un chip che consente di gestire il reale consumo della batteria per evitare sprechi, altri modelli hanno sistemi che permettono la gestione della potenza del tagliaerba a seconda delle necessità, per esempio in base all’altezza dell’erba stessa, risparmiando così la carica della batteria.

Più un motore è potente e più il lavoro del taglio dell’erba, anche se questa è un po’ troppo alta, è facilitato. Attenzione quindi a non acquistare un modello la cui potenza è criticata nelle recensioni.

I tagliaerba a batteria hanno un rumore ridotto, emettendo circa 67 dB(A).

Prezzi del tagliaerba a batteria

Puoi trovare tagliaerba a batteria a tutti i prezzi.

Come per altri attrezzi, quelli “di marca” costano di più, ma non è detto che un tosaerba più economico sia da scartare a priori.

Le caratteristiche e quindi il prezzo sono commisurati da quello che cerchi in un tagliaerba; fai attenzione che in alcuni prodotti non sono previsti alcuni pezzi fondamentali per il suo utilizzo, come le batterie o il caricabatterie, e quindi dovrai comprarli necessariamente a parte.

In generale, i tagliaerba a batteria più semplici hanno un range di prezzo da 50 a 200 euro circa, quelli di fascia media comprendono modelli da 200 a 500 euro circa, quelli di fascia alta arrivano anche sopra i 1000 euro.

Migliori utensili a batteria del mercato

Funzionamento del tagliaerba a batteria

Brevemente, un tagliaerba a batteria è munito di una lama rotante posizionata al centro e collegata all’albero motore. Tale lama presenta estremità affilate che hanno il compito di tagliare l’erba. La lama è sagomata in modo tale che una volta tagliata l’erba, questa viene aspirata e raccolta in un contenitore o lasciata nuovamente sul prato.

Vantaggi del tagliaerba a batteria

Il tagliaerba in questione è un attrezzo che ha una batteria integrata. Svolge quindi il proprio compito senza aver bisogno di fili attaccati alla corrente che possono a loro volta ingarbugliarsi tra le gambe mentre si lavora.

Sicuramente è una garanzia di comodità e di sicurezza sul lavoro. Inoltre, questo tagliaerba può essere utilizzato facilmente anche nei giardini che sono privi di corrente elettrica.

Con la tecnologia che avanza, si verifica un miglioramento nell’autonomia degli attrezzi a batteria. A seconda del modello che decidi di acquistare e con una sola ricarica della batteria sei comunque in grado di tagliare da 200 a 800 metri quadrati di giardino.

Differenze con il modello a corrente o con motore a scoppio

Come definito in precedenza, il tagliaerba a batteria conviene per giardini di dimensioni minori di 800 – 1000 metri quadrati. Per giardini di maggiori dimensioni probabilmente sono più indicati i tagliaerba a corrente (con il cavo) oppure alimentati a benzina (con motore a scoppio).

Le caratteristiche del tosaerba a corrente sono simili a quelle del tagliaerba a batteria, ma è più indicato per giardini di maggiori dimensioni perché, essendo collegato continuamente alla corrente elettrica, non ha lo svantaggio di dover cambiare la batteria o aspettare la sua ricarica durante lo svolgimento di un lavoro più lungo.

Non presenta perciò limitazioni di tempo delle sue prestazioni.

Il tagliaerba con motore a scoppio presenta indubbi vantaggi tra cui una maggiore potenza.

Di contro è più costoso rispetto a quello a batteria, più rumoroso con i suoi 96 dB(A), richiede una maggiore manutenzione (pulizia del filtro, controllo dell’olio, pulizia della candela) e carburante sempre a disposizione la cui combustione può essere fonte di cattivo odore.