Home » Tagliarami o gattuccio a batteria

Tagliarami o gattuccio a batteria

Avete il giardino che sembra una foresta selvaggia ? Volete dare una pulita ai vostri alberi ? o per esempio volete togliere una parte della siepe in maniera sempice ? perfetto ! sicuramente un buon tagliarami a batteria vi potrebbe aiutare moltissimo in queste occasioni.

Vi piacerebbe avere in poche ore il vostro giardino ben sistemato e potato senza dover fare grandi sforzi ? si? allora penso proprio che questo elettroutensile può aiutarvi!

Il tagliarami o anche chiamato gattuccio a batteria si trova nel mercato ad un prezzo che varia da un minimo di 50 – 70 euro fino a superare i 200 euro.

Sto parlando solamente dei tagliarami, che secondo me non fanno parte della categoria potatori, che sono degli utensili simili ma sicuramente si utilizzano per un un uso più professionale o per un giardino molto grande.

tagliarami  a batteria

Il classico tagliarami ha proprio la forma di una sega con una lama abbastanza lunga che, con un movimento rapido (avanti e indietro) vi permette di tagliare la maggior parte dei rami di un albero di una dimensione anche notevole, si possono tagliare rami anche di 10 – 12 centimetri di diametro.

Quando utilizzare un tagliarami e quando un potatore piú professionale

Nel caso dovrete tagliare dei piccoli rami o siepi e che non siano posizionati molto in alto nei vostri alberi allora sicuramente l’ elettroutensile piú indicato é proprio il tagliarami.

Se invece avete bisogno di tagliare rami molto alti e di dimensioni che superano i 10 cm di diametro allora vi consiglio di comprare un potatore con tubo estensibile professionale.

Il prezzo di un potatore professionale sicuramente é molto piú elevato peró i risultati sono ben differenti, se dovete tagliare dei rami bassi che non superino i 3 metri potrete aiutarvi con una scala ed utilizzare tranquillamente un semplice gattuccio a batteria .

A cosa bisogna stare attenti quando si usa un tagliarami

Quando si usa un tagliarami bisogna far attenzione che la stessa lama non vada a sbattere contro cose che sono vicine ai stessi rami, per esempio se state tagliando la base di un piccolo pino vicino ad un muro, se per casualitá la lama, mentre sta in movimento tocca il muro si rischia di piegare o peggio, rompere la lama e rovinare la parte del mandrino.

Come scegliere il miglior tagliarami a batteria nel mercato

Sicuramente dovrete tenere un occhio di riguardo sempre nella batteria, la batteria é molto importante, pensate sempre che questa tipologia di utensile necessita di una buona potenza per tagliare rami senza fatica, io consiglio sempre una batteria da 18 volts.

Per quanto riguarda gli ampere della batteria, questo dipende dalla quantitá di lavoro che dovrete affrontare, per un utilizzo minimo di mezz’ora la batteria deve tenere sempre almeno 2 ampere ( Secondo me 4 ampere é la migliore soluzione, non ascoltate i tempi di durata della batteria che mettono nelle specifiche tecniche, che la maggior parte delle volte quando lo provate voi durerà la metà del tempo ).

Tipologie di tagliarami a batteria a cesoia o a piccola motosega

In questa sezione ti volevo solamente spiegare che ci sono due tipologie di utensili tagliarami, uno è a forma di sega che si muove avanti e indietro che la maggior parte delle volte si chiama gattuccio, mentre ci sono tagliarami che sono di forma di sega elettrica in miniatura ed hanno una catena che gira in maniera continua per tagliare i rami.

Video del gattuccio o tagliarami a batteria

Qui di seguito vi lascio un video molto interessante per farvi vedere un poco le caratteristiche principali di un tagliarami abbastanza buono di una buona marca che penso possa aiutarvi a decidere sulle caratteristiche che sono importanti per questa tipologia di utensili.